Ispirazioni e lezioni di marketing: 18 profili Instagram suggeriti dagli esperti

Alzi la mano chi non ha mai messo un like alla foto di un gattino su Instagram. Chi non si è emozionato davanti all’immagine di un panorama mozzafiato. A chi non è venuta l’acquolina in bocca guardando un frappé multicolor.

In pochi possono dirsi immuni al fascino di Instagram, e infatti questo social cresce ad un ritmo vertiginoso: l’ultimo traguardo raggiunto è di pochi mesi fa e parla di 700 milioni di utenti attivi, il che significa che la piattaforma è riuscita a raddoppiare in 2 anni il numero dei suoi iscritti.

Nuovo traguardo per InstagramDal blog di InstagramE pochi giorni fa un Mark Zuckerberg particolarmente entusiasta ci ha fatto sapere che più di 250 milioni di persone usano le Instagram Stories ogni giorno. Numeri da capogiro, che danno una vaga idea della portata del fenomeno e delle potenzialità che si nascondono dietro questo social.

Aziende: è una buona idea andare su Instagram?

Dovresti usare Instagram per far crescere il tuo brand? Dipende: i tuoi clienti trascorrono il loro tempo su questa piattaforma? Allora la risposta è senza alcun dubbio SI! 

Non si può infatti sottovalutare la capacità unica che ha Instagram di avvicinare gli utenti ai brand, con tassi di engagement che altri social network si sognano. Secondo uno studio di Forrester Research del 2015, Instagram registrava il maggior tasso di brand engagement tra tutte le reti sociali: 2.26 per cento rispetto allo 0,20 per cento di Facebook e lo 0,03 per cento di Twitter, ovvero per ogni milione di fan raccolti i brand ricevevano solo 2000 tra like, commenti e condivisioni su Facebook, 300 su Twitter, mentre su Instagram riuscivano a totalizzare più di 20.000 interazioni!.

Sul blog di SEMrush ci siamo occupati in diverse occasioni di come sfruttare Instagram per il business. Oggi voglio proporti una selezione di account scelti da marketer professionisti, amanti ed esperti di questo social, che ti consiglieranno alcuni brand da seguire e da cui prendere ispirazione per creare un progetto visual di successo. 

Stai per imbatterti in 18 account Instagram accuratamente selezionati per la loro capacità di creare suggestioni, di sviluppare un progetto strategico e di aumentare l’engagement degli utenti nei confronti di un brand.

Dopo i consigli degli esperti troverai un riepilogo con le lezioni che si possono apprendere dalle pagine Instagram più interessanti.

18 account Instagram da seguire e 51 ragioni per farlo

Elisa Spinosa

Esperti di Instagram: Elisa Spinosa

"Per far emergere il tuo profilo su Instagram (quindi tra 250.000 utenti giornalieri) non puoi non avere una strategia, anzi una buona strategia! Sicuramente alla base, ancor di più in questo caso, ci sono i contenuti, ma come sempre in questo settore, niente prende forma senza la definizione degli obiettivi, del target e del calendario editoriale. Le pubblicazioni non possono essere casuali e fini a se stesse, si deve costruire un progetto basato sulla continuità di stile, presenza e relazioni.

I due profili Instagram che ti consiglio assolutamente di seguire sono @benedettodemaio:

Account da seguire su Instagram: benedettodemaio

e @ponipork:

Ponypork: account Instagram da seguire

Ho pensato molto (e non è stato semplice) per individuare tre caratteristiche che deve assolutamente avere un profilo Instagram. Sono gli aspetti che mi hanno colpita dei due profili che ti consiglio assolutamente di seguire.

  1. Qualità: L’ordine dell’elenco che ti sto facendo non è casuale! Creare una strategia Instagram non può prescindere dalla qualità delle immagini pubblicate. Sto sottolineando una banalità per molti, ma la prima cosa che osservo in un profilo è la qualità delle immagini, la sua definizione, l’attenzione ai dettagli. I dettagli, sempre loro a fare la differenza!
  2. Stile riconoscibile: Essere riconoscibili è sinonimo di successo. Atterrare sulla home di un profilo con un’identità precisa è piacevole alla vista d’insieme, ma non solo. Non dimentichiamoci che spesso gli utenti vedono solo una nostra foto nel loro newsfeed: lanciargli un messaggio chiaro e diretto di riconoscibilità è fondamentale. La scelta può ricadere su un determinato stile cromatico, un unico soggetto, una sola prospettiva. Gli esempi che ho riportato ricoprono perfettamente questo concetto, un elemento ricorrente come le mani e uno come il colore.
  3. Creatività e (inediti, personali) punti di vista: Si fa presto a dire creatività. Ma cos’è veramente? Nel 2017 niente si inventa, o quasi. Quindi come si fa ad essere creativi ed originali? Si interpreta qualcosa che già esiste in maniera del tutto personale! Facendo esclamare alle persone che ti osservano “Quanto avrei voluto pensarci io!".

Andrea D'Ottavio

Esperti Instagram: account da seguire

"Il primo dei due account che ti consiglio di seguire è: @made_by_helga:

Ispirarsi su Instagram: l'account di Made by Helga

Tre motivi per cui ti consiglio di seguire questo account Instagram:

  1. Helga Stentzel, art director russa che lavora a Londra, è geniale perché riesce a dare vita e animare le cose più comuni che sono sotto i nostri occhi tutti i giorni: un tubetto di dentifricio diventa una persona, un avocado un cane o un leone, una presa della corrente può diventare un elefante oppure il bucato in una lavatrice può diventare una emoticon animata (ed essere repostata proprio da... Instagram!).
  2. È un profilo da seguire perché, oltre ad essere creativo in maniera unica, le immagini ed i video sono realizzati con semplicità ma professionalità. Immagini pulite, essenziali, sfondi chiari e neutri, con una presenza di persone limitata ma gradevole.
  3. È un esempio perfetto di come si possa essere creativi senza investimenti, usando solo l'immaginazione, i propri skill, la propria casa e... il frigorifero!

Il secondo account è @kitchensuspension:

Kitchensuspension: come essere creativi su Instagram

Dovresti seguirlo perché:

  1. Anche in questo caso, un progetto originalissimo e pubblicato dal blog ufficiale di Instagram. Kitchensuspension è anche uno dei soli 190 profili nel mondo seguiti da Instagram. È il profilo del coach Instagram di Webing Academy Francesco Mattucci, aka @iena70 su Instagram. È geniale perché Francesco, nella propria cucina di casa, ritrae oggetti sospesi nel vuoto, dimostrando i suoi skill fotografici e di fotoritocco. 
  2. È stato inserito sulla prestigiosa Travel + Leisure come uno dei 50 profili da seguire "ora" e le immagini del profilo girano in loop sui maxi schermi nella sede di Instagram in California.
  3. È un profilo da seguire perché fortemente innovativo ed unico, che dimostra come si può essere creativi utilizzando i propri ambienti domestici per creare un progetto fotografico che riesce a diventare famoso in tutto il mondo."

Jessica Fraccaroli

Jessica Fraccaroli: esperta Instagram

Se stai cercando ispirazioni per portare il tuo brand su Instagram non puoi perderti questi 2 account, @tourismireland:

L'ispirazione nell'account Instagram di Tourismireland

  1. Perché racconta una storia in ogni immagine: che sia una vicenda storica, una leggenda di fate e folletti o semplici curiosità arriva sempre dritta al cuore.
  2. Perché in tutte le foto che condivide mantiene sempre una qualità alta e uno stile riconoscibile.
  3. Perché coinvolge il pubblico con domande o contenuti utili, come video-idee per viaggi in Irlanda e condivide foto di altri utenti, citandoli nei ringraziamenti.

e @gopro:

Ispirati all'account Instagram di Gopro per raccontare il tuo brand

  1. Mi piace perché promuove il prodotto in modo indiretto, mostrando la versatilità delle applicazioni di GoPro, dallo sport ai viaggi, attraverso l’esperienza diretta dei propri clienti.
  2. Anche GoPro condivide foto degli utenti, in questo caso però sono foto originali inviate appositamente al suo account.
  3. Coinvolge gli utenti attraverso contest, invitandoli a condividere foto o video dei loro weekend con GoPro e mettendo in palio una videocamera ultimo modello."

Marina Pitzoi

Esperti Instagram: gli account da seguire (Marina Pitzoi)

"Se cerchi ispirazione per il tuo brand ti consiglio di seguire l'account Instagram di @americanexpress:

Come essere originali su Instagram? Dai un'occhiata a American Express

Ecco perché dovresti seguirlo:

  1. American Express associa un prodotto/servizio in apparenza poco usabile a momenti di vita quotidiana. Dal punto di vista del contenuto visual trovo semplicità abbinata a creatività
  2. Attraverso le immagini fanno recepire l’uso del prodotto che può avvenire nella quotidianità, come mangiare una pizza con gli amici, oppure andare in un bar e fare colazione. In questo modo eliminano l’opinione che si ha di American Express, di carta di credito per pochi (esclusività) e di uso non frequente;
  3. Adoro il modo con cui comunicano le loro nuove partnership: associano ad esempio la carta di credito al luogo del nuovo partner dando il benvenuto, come questo esempio:

American Express e le partnership su Instagram

Francesca Cora Sollo

I consigli degli esperti di Instagram: Francesca Cora Sollo

"Ecco due bellissimi account che non puoi non seguire! Il primo è @zeldawasawriter:

"Zelda was a writer": account Instagram da seguire

I tre motivi per cui ti consiglio questo account Instagram sono:

  1. Originalità, creatività, nostalgia. Se dovessi descrivere le emozioni che provo quando apro il profilo Instagram di Zelda Was a Writer (ha anche un blog, da seguire!) userei questi tre concetti. Zelda è conosciuta online come la Cartolaiah: utilizza un mix delle sue arti di visual designer e di cartolaia digitale per creare contenuti che ti fanno innamorare ogni volta.
  2. La sua strategia social su Instagram ti colpisce subito: è chiara, calda, accogliente. Ti senti come dalla cartolaia appena fuori la scuola. Propone sempre novità (le sue) in modo poco commerciale, ti consiglia con le sue letture e le sue scoperte di shopping alternative. Insomma, Zelda Was a Writer utilizza Instagram come andrebbe fatto: un diario visuale dove appunti i momenti felici con una polaroid. Solo che il suo feed è un trionfo di contrasti e di elementi di rottura. Come il suo modo di vedere il mondo: fuori dagli schemi!
  3. Cosa fare come Zelda e cosa evitare assolutamente? Raccontarsi in modo naturale, senza troppi filtri; utilizzare un pattern grafico particolare ed originale puntando sui contrasti (solo per i veri coraggiosi); non tradire mai la mission scritta in bio. Cartolaia è e cartolaia fa! Da evitare, invece, è la promozione sequenziale (magari per 4 o 5 post di seguito), di avere un doppio profilo con contenuti ping-pong (ovvero foto e/o video che non sono altro che repost dell’altro account) e qualche post non proprio in linea con quella editoriale.

L'altro account da cui puoi trarre lezioni molto utili di Instagram marketing per un brand è @nunziacillo:

Nunziacillo: account Instagram da seguire

Ecco tre buoni motivi per cui dovresti seguirla:

  1. Ho conosciuto il profilo di Nunzia grazie ad Annette (ndr. Palmieri). Mi ha colpita subito per i colori tenui, un pattern grafico accattivante ma delicato ed uno stile - come dire - “nuvolare”. Sì, la lifestyle blogger (anzi, per me è un’anima creativa) che mi ricorda una nuvola. La comunicazione di Nunzia Cillo è fatta di zucchero filato: pulita, essenziale ma non troppo. Come farsi ispirare da Nunzia? Crea un tuo pattern di colori (massimo 4), inonda di luce i tuoi scatti, utilizza una riflessione anche un po’ più lunga inerente al momento in cui hai scattato la foto (ma, mi raccomando, che sia “sentita”), sii coerente. 
  2. Mi ha davvero colpita, inoltre, la sua strategia di personal branding: utilizza la caption di Instagram (la descrizione della foto, per capirci) come la pagina di un diario, raccontando una micro-storia. Le emozioni, l’uso del copywriting anche in un social visual-based vince tutto! 
  3. Cosa evitare del profilo di Nunzia Cirillo? I trenini di hashtag nei commenti e di parlare solo di te o del tuo business: i post sono tutti bellissimi, ma alcuni sono troppo simili ad altri e le foto - a volte - un po’ troppo “campagna pubblicitaria anni ‘90”.

Silvia Signoretti

Consigli di Instagram marketing dagli esperti: Silvia Signoretti

 "Il primo account cha da digital marketer consiglio di seguire a chi cerca ispirazione per un progetto su Instagram è @italyfoodprn:

Lasciati ispirare dall'account Instagram: Italy food Porn

Perché ti consiglio di seguirlo? Te lo spiego subito:

  1. Perché ha cavalcato il momento. Ha saputo prendere un trend e trasformarlo in qualcosa di utile, con stile.
  2. Perché racconta l'Italia e il suo cibo, quello buono. E lo fa bene, aiuta gli italiani e non solo a scoprire il cibo giusto.
  3. Perché sa coinvolgere la community, autogenerando i contenuti. È di fatto un aggregatore moderno. Su Instagram spesso ci si chiede come generare contenuti. Io credo che in alcuni ambiti partire dagli utenti sia la chiave.

Il secondo account Instagram che volevo consigliarti di seguire è Tourism Ireland, ma visto che è già stato menzionato ne approfitto per parlarti di @settemari_to:

Progetti visual su Instagram da cui trarre ispirazione: Settemari

Ecco come può ispirarti:

  1. Il progetto #SettemariStoryTeller sfrutta lo storytelling raccontando le esperienze dei villaggi Settemari, attivando 5 animatori al mese, in 5 villaggi nel mondo, per coinvolgere gli ospiti, aumentando la conoscenza di quello che Settemari offre nelle sue strutture.
  2. È un progetto cross social.
  3. È fatto con passione e cerca di raccontare delle emozioni."

Lara Badioli

Consigli su Instagram dagli esperti

"Due account Instagram da seguire? Non dovresti perderti @brahmino:

Account Instagram da seguire: Brahmino

Ecco perché:

  1. Ogni sua foto è una storia
  2. Ogni sua immagine è emozione pura, di quelle che scaturiscono dalla cura accanita dei particolari, che sono un suo codice preciso comunicativo inconfondibile.
  3. Seguirlo è ossigeno perché ogni volta che vedo un suo contenuto mi ci perdo e sogno.

Il secondo account che ti consiglio di seguire per trarre ottimi consigli per una strategia su Instagram è @ch_ecco:

Consigli di Instagram marketing: account da seguire

Motivazioni:

  1. Esprime molta italianità in modo semplice, pulito ma estremamente efficace.
  2. Viaggia dal food ai panorami con la stessa qualità di immagine e dei dettagli.
  3. Quando vedo le sue immagini, mentre sono all'estero, ad esempio, mi fa sentire "a casa".

Eleonora Usai

Eleonora Usai: account Instagram da seguire

"Tra i profili Instagram che seguo con attenzione, che mi piacciono perché rappresentano al meglio il loro brand, scelgo due donne, due imprenditrici che hanno successo sul web perché sanno raccontarsi senza filtri, con spontaneità. Il primo è quello di @Sweetascandy:

Account interessanti da seguire su Instagram: Federica Piccinini

Grazie al suo successo, oggi Sweet as a Candy è diventato un magazine di Lifestyle. Da anni Federica è molto seguita sui social e su Instagram. Il successo come influencer le ha permesso di creare anche uno shop sul suo sito e oggi vende capi di abbigliamento e accessori da donna molto amati. 

Tre motivi per cui prendere esempio da questo account per sviluppare un progetto visual: 

  1. Il suo profilo è sempre curato con immagini che hanno le stesse gradazioni cromatiche, che seguono un mood visivo definito; le immagini sono al centro dei suoi racconti. Dà molta importanza ai racconti visual insieme alla sua famiglia, in particolare dei suoi tre figli, cosa molto apprezzata dai suoi fan perché racconta la sua realtà in ogni aspetto (lavoro ed eventi, il suo essere donna, la maternità).
  2. Non utilizza trenini di hashtag, che spersonalizzano i profili e tolgono il bello e il vero che c’è in un brand.
  3. Cura il profilo con aggiornamenti quotidiani e anche più volte al giorno, una soluzione di successo per creare un legame con i lettori

Il secondo profilo Instagram che ti consiglio di seguire per trovare l'ispirazione giusta è @Machedavvero:

Profili Instagram da seguire: Machedavvero

Chiara è una freelance che ha successo in ogni cosa che fa. Da pioniera del blog sulla maternità, ai suoi due libri o ai vlog che realizza da poco. Ha una grande dote: sa raccontare in maniera empatica, a prescindere dal format che sceglie. 

Tre motivi per cui prendere esempio da Machedavvero per sviluppare un progetto visual: 

  1. Dalle foto postate emerge la sua personalità
  2. Sceglie di raccontarsi con la tecnica del microblogging: le didascalie sono sempre un racconto in cui conoscere, scoprire, immaginare la sua realtà.
  3. È molto attiva con commenti e risposte ai suoi follower. Con lei si instaura un rapporto che va oltre il semplice cuore sull’aggiornamento. Claudia risponde, dà consigli, ringrazia sempre."

Alessandro Pozzetti

Esperti di Instagram: quali sono gli account da seguire?

"Quando mi domandano di portare un esempio di brand italiani, creativi, che fanno business grazie ed attraverso Instagram il primo che mi viene in mente è senza alcun dubbio @stailuan:

Stailuan: pagine Instagram interessanti da seguire

Proprio di recente Andrea e le sue palette di Pantone sono stati citati da il Post e da moltissime altre testate. Perché seguirlo?

1. Perché è un progetto nato da una semplice IDEA che Andrea é riuscito a tramutare in business.

2. Per la perseveranza.

3. Perché è una creatività unica nel suo genere.

Valentina Baldon

Due account Instagram da non perdere: consigli di Valentina Baldon

Cerchi ispirazione per il tuo nuovo progetto visual? Comincia a riflettere su cosa c'è dietro i profili Instagram più seguiti. Voglio farti vedere due esempi di account che considero davvero interessanti. Il primo è @socialmediabiondina:

Account Instagram da seguire: Socialmediabiondina

Dovresti seguirla perché:

  1. Pubblica fotografie ispirazionali per ogni digital woman.
  2. È interessante per l'alto coinvolgimento del pubblico, non tanto in termini di like, quanto in termini di risposta ai commenti. I commenti sono sicuramente da considerare come valore aggiunto.
  3. Mostra un ottimo modo di curare il proprio branding online.

Il secondo profilo Instagram che voglio consigliarti è @mondoomino:

Account ispirazionali da seguire su Instagram: Mondoomino

Te lo consiglio perché:

  1. Ha una strategia di storytelling impeccabile.
  2. Ha un'alta personalizzazione dei contenuti. In ogni post è presente un disegno a cura di Silvia .
  3. Presenta un'ottima modalità di coinvolgimento, con quotes giuste e domande al pubblico."

22 Lezioni su Instagram dagli esperti

Come hai visto ce n'è per tutti i gusti! Il successo di un brand o di un account su Instagram non è limitato ad un solo settore, ma dipende da molti fattori. Certo, può essere più facile raccogliere like pubblicando foto di paesaggi da sogno ma, come abbiamo visto, con la giusta strategia e sfruttando determinati meccanismi di coinvolgimento ed empatia con i follower, puoi raccogliere una pioggia di like anche parlando di carte di credito!

E allora vediamo come pianificare una strategia di marketing di successo su Instagram, riepilogando i punti che hanno sottolineato gli esperti:

  1. Non improvvisare: prima di iniziare la tua attività su Instagram devi avere ben chiari: progetto, obiettivo, calendario editoriale.
  2. Parti da idee semplici e punta sulle emozioni.
  3. Sii creativo: proponi una prospettiva inedita della realtà, reinterpreta ciò che ti sta intorno con una visione personale, alternativa.
  4. Sii empatico.
  5. Crea uno stile riconoscibile, ad esempio definendo un pattern di colori o un elemento che ricorre in tutte le tue immagini.
  6. Sii professionale: la qualità delle immagini e l'attenzione per i dettagli hanno un ruolo di primo piano nel successo di un account Instagram.
  7. Raccontati in modo naturale, senza troppi filtri.
  8. Sii coerente: non tradire mai la mission scritta in bio.
  9. Preferisci una comunicazione pulita, essenziale e una strategia chiara.
  10. Non pensare solo a vendere: su Instagram non vendi i tuoi prodotti ma il tuo marchio, usalo per creare una community che ti segue volontariamente, che aspetta con ansia il tuo prossimo scatto perché si è appassionata alla tua storia.
  11. Proponi le tue novità in modo non commerciale.
  12. Crea un legame con i tuoi follower.
  13. Coinvolgi il pubblico, ad esempio con dei contest.
  14. Ricrea contesti accoglienti, puntando anche sulla nostalgia (di casa, della famiglia, del passato,...).
  15. Se vendi un prodotto/servizio poco sensazionale dal punto di vista visivo associalo a momenti di vita quotidiana.
  16. Sfrutta lo storytelling per raccontare attraverso le immagini delle emozioni.
  17. Fai in modo che ogni foto racconti un sogno.
  18. Sfrutta un trend e trasformalo in qualcosa di utile.
  19. Racconta delle micro storie sfruttando la caption delle foto che pubblichi.
  20. Utilizza il tuo account Instagram per fare personal branding, raccontando non solo il tuo lato professionale ma anche quello più personale.
  21. Comunica con i follower, sii attivo con commenti e risposte, offri consigli e ascolta quello che hanno da dirti.
  22. Persevera!

Conclusioni

Con l'aiuto di 10 esperti abbiamo analizzato alcune delle pagine Instagram più interessanti, cercando di individuare quegli elementi ricorrenti che probabilmente sono alla base del successo di un profilo su questa piattaforma.

Oltre ad aver raccolto 22 consigli per creare un progetto visual di successo, non solo su Instagram ma su qualsiasi altro social network, hai 18 account da cui farti ispirare ogni giorno, finché non troverai anche tu il tuo stile e il tuo modo di comunicare con i tuoi follower.

Ringrazio tutti gli esperti che hanno collaborato a questo post, offrendo spunti utili da un punto di vista più tecnico, perché ci hanno permesso di individuare elementi strategici alla base del successo di un account su Instagram. Perché i profili più seguiti hanno dietro molto di più che delle belle foto e l'uso dei fiitri giusti.

Ogni account nasce da una passione, vive di emozioni e si sviluppa come un ponte tra chi racconta una storia e chi la ascolta.

E tu quali profili Instagram mi consiglieresti di seguire? 

Raccontamelo nei commenti, magari facendo come i nostri esperti: indicando tre motivazioni per la tua scelta.

Sono curiosa: vediamo quanti account riusciamo a raccogliere! ;)

Visual stoytelling: come si imposta un progetto di successo

Storytelling, visual storytelling, corporate storytelling, storytelling con patate, storytelling alla griglia… ce n’è per tutti i gusti.

Come orientarsi in questo universo, e soprattutto, come farlo bene? Esploriamo assieme questo argomento così attuale, per capire come poterlo integrare nelle nostre strategie di marketing.

La mia esperienza

Fino a qualche tempo fa non mi occupavo di visual storytelling, lo confesso. Poi vuoi per il fatto che univa le mie due passioni, quella per la scrittura e quella per la grafica, vuoi perché mi sono resa conto della sua importanza e della potenza che può avere (se ben fatto) per un brand, ho cominciato a studiarlo e ad utilizzarlo.

La strada è ancora lunga, d’altra parte “Roma non è stata costruita in un giorno”.

Vorrei però condividere con te il percorso che ho fatto, che parte dal capire innanzitutto che cos’è il visual storytelling, analizzando in seguito alcune strategie e tool utili da mettere subito in pratica.

Storytelling: l’arte di raccontare storie

Cominciamo dalle presentazioni. Che cos'è il visual storytelling? Semplice, lo dice il nome. Storytelling vuol dire raccontare storie, visual vuol dire che lo fai con degli elementi visivi.

Ehm, non proprio…

Lo storytelling è il processo attraverso il quale si costruisce e si organizza la narrazione di un racconto, e il visual storytelling fa questo anche grazie all’utilizzo delle immagini e dei video.

Okay, in parte uno storyteller racconta delle storie, ma c’è un qualcosa di più. Lo storytelling è un’arte, dove queste storie vengono raccontate in modo strutturato ed organizzato, ponendosi un determinato obiettivo. Alle persone piacciono le storie. Da sempre amano raccontarle e ascoltarle, le condividono e ne traggono insegnamenti. E questo accade da molti, molti, molti anni.

Già il tuo pro-pro-pro-pro zio probabilmente utilizzava il visual storytelling quando rappresentava l’esito della sua ultima battuta di caccia al bisonte sulla parete della sua caverna.

Le pitture rupestri di Altamira: esempi ancestrali di visual storytellingLe pitture rupestri di Altamira, uno dei primi esempi di visual storytelling

Molti anni più tardi gli antichi egizi riempivano interi papiri di geroglifici, ossia di elementi visuali, e di scene che rappresentavano le loro divinità o più semplicemente la loro vita quotidiana.

Da sempre quindi facciamo visual storytelling senza rendercene conto.

L’uomo ha cominciato a comunicare prima in modo visivo, e solo in seguito ha inventato un alfabeto e un modo di esprimersi testuale. Ma gli elementi visuali sono rimasti comunque largamente utilizzati. Perché?

Velocità elaborazione stimoli cervello rispetto alle immagini

Le immagini vengono elaborate 60.000 volte più velocemente dal nostro cervello rispetto a un testo da leggere. La comunicazione visiva è quindi più immediata ed è più semplice da comprendere.

Le immagini riescono a raccontare, spiegare e illustrare ciò che le parole a volte fanno fatica a comunicare in modo immediato. Ma allora basta costruire un racconto per riuscire a conquistare il  pubblico e avere successo? No, non esattamente. Come tutto ciò che riguarda il marketing occorre sempre avere una strategia ben pianificata.

Come facciamo allora a creare un visual storytelling di successo?

Le 7 regole d’oro da rispettare per fare Visual Storytelling

1. Impara a conoscere il tuo brand

Dai, questo è scontato, certo che lo conosco! Ma lo conosci veramente a fondo?

Lo so, mi ripeto, ma non posso farne a meno. Qui ritorniamo alla base di ogni strategia di brand: è necessario analizzare e definire con attenzione i valori del brand. Che cosa ritiene più importante? Che cosa vuole trasmettere ai propri utenti? Per far questo occorre chiaramente avere alle spalle una solida brand identity, sennò ciaone!

2. Lo schema narrativo

Il principe incontra la principessa, che viene però rapita dal drago cattivo. Il principe lo sfida, salvandola, e vissero felici e contenti.

Questo è lo schema narrativo classico che ritroviamo in tantissimi racconti scritti, ma il principio è valido anche nell’ambito del visual. C’è una situazione iniziale di equilibrio dell’eroe, l’equilibrio viene rotto dall’antagonista, l’eroe deve affrontare mille peripezie, spesso appoggiato da un aiutante, finché non ritrova l’equilibrio.

Schema narrativo classico valido anche per il Visual storytelling

Non si tratta di raccontare storie tutte uguali, ma utilizzare uno schema narrativo riconoscibile, perché l’utente ha bisogno di trovare qualcosa che conosce per riuscire ad orientarsi, e qui mi collego al punto successivo.

3. Riconoscibilità

Non solo attraverso l’utilizzo di uno schema narrativo.

Le immagini che scegliamo per il nostro progetto di visual storytelling devono far parte della sfera di conoscenza dei nostri utenti.

Se vogliamo comunicare con qualcuno dobbiamo usare un linguaggio che sia da lui comprensibile, senza offendere e senza urtare la sensibilità di nessuno. Questo vale anche per le immagini. Un esempio è la simbologia dei colori nelle varie culture. Il bianco ha un significato diverso per un utente occidentale da quello che gli viene attribuito da un utente orientale. Allo stesso modo ci sono colori che attirano di più l’attenzione, o colori che possono suscitare emozioni diverse: il blu infonde tranquillità e fiducia, il rosso energia ed emozioni più forti.

Non a caso i segnali stradali rossi comunicano pericoli o divieti, mentre quelli blu degli obblighi o dei comportamenti che sono consentiti.

Si tratta di capire che cosa dobbiamo comunicare e a chi.

4. Emozionare

C’è poco da fare, le emozioni guidano il cuore e la mente delle persone. Possiamo anche aver scelto il fotografo più bravo, il video maker più creativo, il set più figo, ma se non suscitiamo emozioni negli utenti che ci seguono il nostro progetto di visual storytelling sarà del tutto inutile.

Dobbiamo generare curiosità, creare empatia e coinvolgere il più possibile gli utenti, fornendo contenuti che possano risvegliare le loro emozioni.

Mostriamo il lato umano del brand, perché alla fine della fiera siamo sempre persone che si rivolgono ad altre persone.

5. Stabilisci un piano d'azione

Lo dico sempre, la strategia è fondamentale. Se non hai un piano ben definito che comprenda:

beh allora lascia stare. È facile dai, le classiche 5W.

6. Qualità

Investi nella qualità. Se possibile utilizza contenuti originali, foto e video realizzati ad hoc. Sono più genuini, autentici e attirano di più l’attenzione raggiungendo lo scopo di suscitare emozioni.

Tempo medio di attenzione cervello umano

Ricordiamoci anche che il tempo medio di attenzione del cervello umano è calato a soli 8 secondi, vuoi per la quantità di informazioni da cui è quotidianamente bombardato, vuoi per il poco tempo a disposizione.

È quindi importante centrare l’obiettivo in un lasso di tempo veramente breve.

Se proprio non hai la possibilità di creare contenuti tuoi vabbè, puoi ripiegare sugli archivi stock, non sono la Morte Nera. Scegli immagini o video che non sembrino troppo “finti”. Ne puoi trovare sia sulle piattaforme classiche, quelle a pagamento come Istock, Depositphotos o Shutterstock, oppure anche sugli archivi gratuiti. Su Unsplash, ad esempio, si trovano immagini molto belle e realistiche, così come su Freepik, Splitshire e Pixabay. Per i video invece ti consiglio Pexels.

7. Non essere troppo autoreferenziale

Oggi posto la foto di un prodotto, domani la foto di un prodotto, dopodomani il video… di un prodotto. No, non funziona proprio così.

Mostrare sempre e soltanto il proprio prodotto non è coinvolgente, non suscita emozioni.

Sì, però il prodotto devo farlo vedere se voglio vendere, dirai tu. Certo, ma usa modi astuti per farlo. Mostra ad esempio come nasce, attraverso foto o video di backstage. Fai parlare le persone che il tuo prodotto lo utilizzano. Oppure crea contenuti utili, come video o suggerimenti. Non puntare subito a vendere, ma cerca di stabilire un contatto con il tuo pubblico e conquistalo.

Sii di ampie vedute

Ok, ho capito tutto. Creo una bella immagine dei miei operai che lavorano per costruire un macchinario, ci abbino un buon copy e lo condivido su Facebook. Sono stata brava.

Non limitarti ai social! Il visual storytelling passa attraverso diversi canali e non è nemmeno fatto soltanto di immagini e video.

Anche le presentazioni che fai a clienti o colleghi possono essere occasioni per fare visual storytelling.

Le infografiche: quale migliore occasione per utilizzare degli elementi grafici? Ricordiamoci che le persone tendono a ricordare l’80% di quello che vedono e il 20% di quello che leggono.

Visual storytelling: Immagini vs Testi

Ecco che in certi casi mostrare dati visivamente oltre che utilizzare solo parole può essere di grande aiuto. È il caso anche dei grafici, quando ad esempio dobbiamo presentare dei report a un cliente.

E poi come tralasciare i meme, che riescono ad abbinare gli elementi visuali all’umorismo e sono diretti e immediati.

Meme: un elemento da sfruttare in una strategia di visual storytelling

(Colgo l'occasione per citare e ringraziare la pagina Baby George ti disprezza che periodicamente ci regala risate a profusione :D)

I tool per fare visual storytelling

Vorrei suggerirti ora alcuni strumenti molto utili che possono aiutarti nella tua attività di visual storyteller. Dei tool con i quali puoi creare elementi grafici accattivanti, dalle immagini ai video alle infografiche, per le tue strategie di comunicazione.

È un’App per iPhone che consente di creare brevi video della durata massima di 15 secondi, permettendo di utilizzare anche una serie di filtri preimpostati per dare degli effetti particolari ai tuoi filmati. Con Cinamatic puoi poi condividere il tuo video su Instagram, Facebook o YouTube, al solo costo dell’App di €3,49.

È uno strumento dichiaratamente votato allo storytelling, che vanta fra i suoi utilizzatori aziende del calibro della BBC, The Guardian, The Telegraph. In pratica ti permette di creare vere e proprie pagine web ricche di video, immagini e testi. I piani proposti in questo caso non sono proprio economici, essendo uno strumento più professionale rispetto al precedente.

È un tool molto utile per realizzare velocemente contenuti grafici di impatto da condividere sui social, senza dover passare da software specifici come Photoshop. Consente di scegliere fra una serie di formati già impostati, ad esempio per i post di Facebook, e mette a disposizione una libreria di immagini, font e template gratuiti più altri a pagamento, consentendo di caricare anche le proprie immagini e di salvare i propri progetti (per approfondire l'uso di questo strumento puoi leggere il post Programmi di grafica gratis: i Tutorial di Canva e Snappa).

Simile al precedente, ma con una particolarità: si utilizza solo sull’App per mobile. Consente di realizzare bellissime storie utilizzando foto, video e testo, e condividerle poi sui vari social. Steller non è soltanto un’App, ma anche una community: gli utenti possono infatti condividere le proprie storie all’interno della community e interagire con gli altri utenti commentando e mettendo Mi piace alle loro storie.

Dimentica i grafici noiosi e difficili da leggere! Con Infogr.am è possibile realizzare grafici animati, con la possibilità di aggiungere tooltip e informazioni utili quando si passa con il puntatore sui dati. Si parte da un piano Basic gratuito fino alle soluzioni Enterprise.

È un pratico tool per la creazione di grafiche animate. Le possibilità e gli ambiti di applicazione sono davvero tanti, dall’e-commerce, alle mappe, ai blog e le infografiche. Anche qui si parte da un piano Basic gratuito, che ti permette di testare alcune funzionalità, fino a quello personalizzato.

Strategie visual: quelli bravi...

Vediamo ora qualche esempio di come i grandi brand fanno uso del visual storytelling, nel bene e nel male. Non sempre infatti avere budget smisurati e le migliori agenzie è una garanzia di successo.

La prima della classe, che non manca mai in ogni esempio di marketing vincente, è sicuramente Apple, che riesce sempre a fare centro. Un esempio è l’ultima serie di spot per Ipad Pro: brevi, ironici e mirati, raccontano ministorie risolvendo necessità più o meno reali degli utenti.

Come dimenticare poi lo spot di Natale con protagonista un Frankenstein addirittura commovente?

[embedded content]

Un altro bell’esempio di visual storytelling è il recente cortometraggio di Fiat per il 60° compleanno di 500. Lascia che abbiano scelto una delle migliori agenzie pubblicitarie al mondo. Lascia che abbiano ingaggiato un attore dal fascino particolarmente rétro che ha impersonato al meglio il protagonista. Lascia che il prodotto in sé sia un’auto iconica. Il risultato comunque è un corto imperdibile, romantico e divertente.

[embedded content]

Passiamo dai video alle immagini e spostiamoci su un altro canale.

Tourism Ireland ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto che già da sola bastava ad emozionare e far desiderare di essere in quei luoghi. Ma poi non si sono limitati a descrivere di quale posto si trattasse, hanno raccontato le sensazioni che puoi provare trovandoti sulla cima di quelle scogliere, il senso di libertà, la natura selvaggia, l’infinito. A me è venuta la pelle d’oca, non so a voi...

Strategia di visual storytelling di Tourism Ireland (Instagram post)

...e i rimandati!

E poi ci sono le storie venute male. È il caso di uno degli ultimi adv di McDonald’s per la tv inglese. Lo spot racconta di un ragazzino, rimasto orfano di padre, che chiede alla propria madre di raccontargli qualcosa di lui. Scopre deluso di non avere nulla in comune con il genitore tranne… il Filet-O-Fish! Ora, a parte che mi piacerebbe sapere a chi piace l’hamburger di pesce, lo spot ha sollevato un sacco di polemiche da parte di vari genitori e associazioni, accusato di essere indelicato, opportunista ed insensibile, ed è stato ritirato. Saggia decisione, ma ormai il danno era stato fatto, e sicuramente McDonald’s ha perso molti punti nella considerazione di una certa fetta dei suoi clienti. È il caso di dire che ha proprio toppato strategia.

Tirando le somme

Quindi, in conclusione, quali sono i punti focali di una strategia di visual storytelling fatta bene?

  • ascolta il tuo pubblico,

  • segui una strategia,

  • trasmetti emozioni.

Infine un consiglio bonus: osserva, studia, sperimenta, riavvolgi. Perché non si smette mai di imparare e la perfezione è irraggiungibile.

E tu, hai dei suggerimenti o vuoi condividere il tuo percorso nel mondo del visual storytelling?

Non essere timido e metti mano alla tastiera!

Ispirazioni e lezioni di marketing: 18 profili Instagram suggeriti dagli esperti

Alzi la mano chi non ha mai messo un like alla foto di un gattino su Instagram. Chi non si è emozionato davanti all’immagine di un panorama mozzafiato. A chi non è venuta l’acquolina in bocca guardando un frappé multicolor.

In pochi possono dirsi immuni al fascino di Instagram, e infatti questo social cresce ad un ritmo vertiginoso: l’ultimo traguardo raggiunto è di pochi mesi fa e parla di 700 milioni di utenti attivi, il che significa che la piattaforma è riuscita a raddoppiare in 2 anni il numero dei suoi iscritti.

Nuovo traguardo per InstagramDal blog di InstagramE pochi giorni fa un Mark Zuckerberg particolarmente entusiasta ci ha fatto sapere che più di 250 milioni di persone usano le Instagram Stories ogni giorno. Numeri da capogiro, che danno una vaga idea della portata del fenomeno e delle potenzialità che si nascondono dietro questo social.

Aziende: è una buona idea andare su Instagram?

Dovresti usare Instagram per far crescere il tuo brand? Dipende: i tuoi clienti trascorrono il loro tempo su questa piattaforma? Allora la risposta è senza alcun dubbio SI! 

Non si può infatti sottovalutare la capacità unica che ha Instagram di avvicinare gli utenti ai brand, con tassi di engagement che altri social network si sognano. Secondo uno studio di Forrester Research del 2015, Instagram registrava il maggior tasso di brand engagement tra tutte le reti sociali: 2.26 per cento rispetto allo 0,20 per cento di Facebook e lo 0,03 per cento di Twitter, ovvero per ogni milione di fan raccolti i brand ricevevano solo 2000 tra like, commenti e condivisioni su Facebook, 300 su Twitter, mentre su Instagram riuscivano a totalizzare più di 20.000 interazioni!.

Sul blog di SEMrush ci siamo occupati in diverse occasioni di come sfruttare Instagram per il business. Oggi voglio proporti una selezione di account scelti da marketer professionisti, amanti ed esperti di questo social, che ti consiglieranno alcuni brand da seguire e da cui prendere ispirazione per creare un progetto visual di successo. 

Stai per imbatterti in 18 account Instagram accuratamente selezionati per la loro capacità di creare suggestioni, di sviluppare un progetto strategico e di aumentare l’engagement degli utenti nei confronti di un brand.

Dopo i consigli degli esperti troverai un riepilogo con le lezioni che si possono apprendere dalle pagine Instagram più interessanti.

18 account Instagram da seguire e 51 ragioni per farlo

Elisa Spinosa

Esperti di Instagram: Elisa Spinosa

"Per far emergere il tuo profilo su Instagram (quindi tra 250.000 utenti giornalieri) non puoi non avere una strategia, anzi una buona strategia! Sicuramente alla base, ancor di più in questo caso, ci sono i contenuti, ma come sempre in questo settore, niente prende forma senza la definizione degli obiettivi, del target e del calendario editoriale. Le pubblicazioni non possono essere casuali e fini a se stesse, si deve costruire un progetto basato sulla continuità di stile, presenza e relazioni.

I due profili Instagram che ti consiglio assolutamente di seguire sono @benedettodemaio:

Account da seguire su Instagram: benedettodemaio

e @ponipork:

Ponypork: account Instagram da seguire

Ho pensato molto (e non è stato semplice) per individuare tre caratteristiche che deve assolutamente avere un profilo Instagram. Sono gli aspetti che mi hanno colpita dei due profili che ti consiglio assolutamente di seguire.

  1. Qualità: L’ordine dell’elenco che ti sto facendo non è casuale! Creare una strategia Instagram non può prescindere dalla qualità delle immagini pubblicate. Sto sottolineando una banalità per molti, ma la prima cosa che osservo in un profilo è la qualità delle immagini, la sua definizione, l’attenzione ai dettagli. I dettagli, sempre loro a fare la differenza!
  2. Stile riconoscibile: Essere riconoscibili è sinonimo di successo. Atterrare sulla home di un profilo con un’identità precisa è piacevole alla vista d’insieme, ma non solo. Non dimentichiamoci che spesso gli utenti vedono solo una nostra foto nel loro newsfeed: lanciargli un messaggio chiaro e diretto di riconoscibilità è fondamentale. La scelta può ricadere su un determinato stile cromatico, un unico soggetto, una sola prospettiva. Gli esempi che ho riportato ricoprono perfettamente questo concetto, un elemento ricorrente come le mani e uno come il colore.
  3. Creatività e (inediti, personali) punti di vista: Si fa presto a dire creatività. Ma cos’è veramente? Nel 2017 niente si inventa, o quasi. Quindi come si fa ad essere creativi ed originali? Si interpreta qualcosa che già esiste in maniera del tutto personale! Facendo esclamare alle persone che ti osservano “Quanto avrei voluto pensarci io!".

Andrea D'Ottavio

Esperti Instagram: account da seguire

"Il primo dei due account che ti consiglio di seguire è: @made_by_helga:

Ispirarsi su Instagram: l'account di Made by Helga

Tre motivi per cui ti consiglio di seguire questo account Instagram:

  1. Helga Stentzel, art director russa che lavora a Londra, è geniale perché riesce a dare vita e animare le cose più comuni che sono sotto i nostri occhi tutti i giorni: un tubetto di dentifricio diventa una persona, un avocado un cane o un leone, una presa della corrente può diventare un elefante oppure il bucato in una lavatrice può diventare una emoticon animata (ed essere repostata proprio da... Instagram!).
  2. È un profilo da seguire perché, oltre ad essere creativo in maniera unica, le immagini ed i video sono realizzati con semplicità ma professionalità. Immagini pulite, essenziali, sfondi chiari e neutri, con una presenza di persone limitata ma gradevole.
  3. È un esempio perfetto di come si possa essere creativi senza investimenti, usando solo l'immaginazione, i propri skill, la propria casa e... il frigorifero!

Il secondo account è @kitchensuspension:

Kitchensuspension: come essere creativi su Instagram

Dovresti seguirlo perché:

  1. Anche in questo caso, un progetto originalissimo e pubblicato dal blog ufficiale di Instagram. Kitchensuspension è anche uno dei soli 190 profili nel mondo seguiti da Instagram. È il profilo del coach Instagram di Webing Academy Francesco Mattucci, aka @iena70 su Instagram. È geniale perché Francesco, nella propria cucina di casa, ritrae oggetti sospesi nel vuoto, dimostrando i suoi skill fotografici e di fotoritocco. 
  2. È stato inserito sulla prestigiosa Travel + Leisure come uno dei 50 profili da seguire "ora" e le immagini del profilo girano in loop sui maxi schermi nella sede di Instagram in California.
  3. È un profilo da seguire perché fortemente innovativo ed unico, che dimostra come si può essere creativi utilizzando i propri ambienti domestici per creare un progetto fotografico che riesce a diventare famoso in tutto il mondo."

Jessica Fraccaroli

Jessica Fraccaroli: esperta Instagram

Se stai cercando ispirazioni per portare il tuo brand su Instagram non puoi perderti questi 2 account, @tourismireland:

L'ispirazione nell'account Instagram di Tourismireland

  1. Perché racconta una storia in ogni immagine: che sia una vicenda storica, una leggenda di fate e folletti o semplici curiosità arriva sempre dritta al cuore.
  2. Perché in tutte le foto che condivide mantiene sempre una qualità alta e uno stile riconoscibile.
  3. Perché coinvolge il pubblico con domande o contenuti utili, come video-idee per viaggi in Irlanda e condivide foto di altri utenti, citandoli nei ringraziamenti.

e @gopro:

Ispirati all'account Instagram di Gopro per raccontare il tuo brand

  1. Mi piace perché promuove il prodotto in modo indiretto, mostrando la versatilità delle applicazioni di GoPro, dallo sport ai viaggi, attraverso l’esperienza diretta dei propri clienti.
  2. Anche GoPro condivide foto degli utenti, in questo caso però sono foto originali inviate appositamente al suo account.
  3. Coinvolge gli utenti attraverso contest, invitandoli a condividere foto o video dei loro weekend con GoPro e mettendo in palio una videocamera ultimo modello."

Marina Pitzoi

Esperti Instagram: gli account da seguire (Marina Pitzoi)

"Se cerchi ispirazione per il tuo brand ti consiglio di seguire l'account Instagram di @americanexpress:

Come essere originali su Instagram? Dai un'occhiata a American Express

Ecco perché dovresti seguirlo:

  1. American Express associa un prodotto/servizio in apparenza poco usabile a momenti di vita quotidiana. Dal punto di vista del contenuto visual trovo semplicità abbinata a creatività
  2. Attraverso le immagini fanno recepire l’uso del prodotto che può avvenire nella quotidianità, come mangiare una pizza con gli amici, oppure andare in un bar e fare colazione. In questo modo eliminano l’opinione che si ha di American Express, di carta di credito per pochi (esclusività) e di uso non frequente;
  3. Adoro il modo con cui comunicano le loro nuove partnership: associano ad esempio la carta di credito al luogo del nuovo partner dando il benvenuto, come questo esempio:

American Express e le partnership su Instagram

Francesca Cora Sollo

I consigli degli esperti di Instagram: Francesca Cora Sollo

"Ecco due bellissimi account che non puoi non seguire! Il primo è @zeldawasawriter:

"Zelda was a writer": account Instagram da seguire

I tre motivi per cui ti consiglio questo account Instagram sono:

  1. Originalità, creatività, nostalgia. Se dovessi descrivere le emozioni che provo quando apro il profilo Instagram di Zelda Was a Writer (ha anche un blog, da seguire!) userei questi tre concetti. Zelda è conosciuta online come la Cartolaiah: utilizza un mix delle sue arti di visual designer e di cartolaia digitale per creare contenuti che ti fanno innamorare ogni volta.
  2. La sua strategia social su Instagram ti colpisce subito: è chiara, calda, accogliente. Ti senti come dalla cartolaia appena fuori la scuola. Propone sempre novità (le sue) in modo poco commerciale, ti consiglia con le sue letture e le sue scoperte di shopping alternative. Insomma, Zelda Was a Writer utilizza Instagram come andrebbe fatto: un diario visuale dove appunti i momenti felici con una polaroid. Solo che il suo feed è un trionfo di contrasti e di elementi di rottura. Come il suo modo di vedere il mondo: fuori dagli schemi!
  3. Cosa fare come Zelda e cosa evitare assolutamente? Raccontarsi in modo naturale, senza troppi filtri; utilizzare un pattern grafico particolare ed originale puntando sui contrasti (solo per i veri coraggiosi); non tradire mai la mission scritta in bio. Cartolaia è e cartolaia fa! Da evitare, invece, è la promozione sequenziale (magari per 4 o 5 post di seguito), di avere un doppio profilo con contenuti ping-pong (ovvero foto e/o video che non sono altro che repost dell’altro account) e qualche post non proprio in linea con quella editoriale.

L'altro account da cui puoi trarre lezioni molto utili di Instagram marketing per un brand è @nunziacillo:

Nunziacillo: account Instagram da seguire

Ecco tre buoni motivi per cui dovresti seguirla:

  1. Ho conosciuto il profilo di Nunzia grazie ad Annette (ndr. Palmieri). Mi ha colpita subito per i colori tenui, un pattern grafico accattivante ma delicato ed uno stile - come dire - “nuvolare”. Sì, la lifestyle blogger (anzi, per me è un’anima creativa) che mi ricorda una nuvola. La comunicazione di Nunzia Cillo è fatta di zucchero filato: pulita, essenziale ma non troppo. Come farsi ispirare da Nunzia? Crea un tuo pattern di colori (massimo 4), inonda di luce i tuoi scatti, utilizza una riflessione anche un po’ più lunga inerente al momento in cui hai scattato la foto (ma, mi raccomando, che sia “sentita”), sii coerente. 
  2. Mi ha davvero colpita, inoltre, la sua strategia di personal branding: utilizza la caption di Instagram (la descrizione della foto, per capirci) come la pagina di un diario, raccontando una micro-storia. Le emozioni, l’uso del copywriting anche in un social visual-based vince tutto! 
  3. Cosa evitare del profilo di Nunzia Cirillo? I trenini di hashtag nei commenti e di parlare solo di te o del tuo business: i post sono tutti bellissimi, ma alcuni sono troppo simili ad altri e le foto - a volte - un po’ troppo “campagna pubblicitaria anni ‘90”.

Silvia Signoretti

Consigli di Instagram marketing dagli esperti: Silvia Signoretti

 "Il primo account cha da digital marketer consiglio di seguire a chi cerca ispirazione per un progetto su Instagram è @italyfoodprn:

Lasciati ispirare dall'account Instagram: Italy food Porn

Perché ti consiglio di seguirlo? Te lo spiego subito:

  1. Perché ha cavalcato il momento. Ha saputo prendere un trend e trasformarlo in qualcosa di utile, con stile.
  2. Perché racconta l'Italia e il suo cibo, quello buono. E lo fa bene, aiuta gli italiani e non solo a scoprire il cibo giusto.
  3. Perché sa coinvolgere la community, autogenerando i contenuti. È di fatto un aggregatore moderno. Su Instagram spesso ci si chiede come generare contenuti. Io credo che in alcuni ambiti partire dagli utenti sia la chiave.

Il secondo account Instagram che volevo consigliarti di seguire è Tourism Ireland, ma visto che è già stato menzionato ne approfitto per parlarti di @settemari_to:

Progetti visual su Instagram da cui trarre ispirazione: Settemari

Ecco come può ispirarti:

  1. Il progetto #SettemariStoryTeller sfrutta lo storytelling raccontando le esperienze dei villaggi Settemari, attivando 5 animatori al mese, in 5 villaggi nel mondo, per coinvolgere gli ospiti, aumentando la conoscenza di quello che Settemari offre nelle sue strutture.
  2. È un progetto cross social.
  3. È fatto con passione e cerca di raccontare delle emozioni."

Lara Badioli

Consigli su Instagram dagli esperti

"Due account Instagram da seguire? Non dovresti perderti @brahmino:

Account Instagram da seguire: Brahmino

Ecco perché:

  1. Ogni sua foto è una storia
  2. Ogni sua immagine è emozione pura, di quelle che scaturiscono dalla cura accanita dei particolari, che sono un suo codice preciso comunicativo inconfondibile.
  3. Seguirlo è ossigeno perché ogni volta che vedo un suo contenuto mi ci perdo e sogno.

Il secondo account che ti consiglio di seguire per trarre ottimi consigli per una strategia su Instagram è @ch_ecco:

Consigli di Instagram marketing: account da seguire

Motivazioni:

  1. Esprime molta italianità in modo semplice, pulito ma estremamente efficace.
  2. Viaggia dal food ai panorami con la stessa qualità di immagine e dei dettagli.
  3. Quando vedo le sue immagini, mentre sono all'estero, ad esempio, mi fa sentire "a casa".

Eleonora Usai

Eleonora Usai: account Instagram da seguire

"Tra i profili Instagram che seguo con attenzione, che mi piacciono perché rappresentano al meglio il loro brand, scelgo due donne, due imprenditrici che hanno successo sul web perché sanno raccontarsi senza filtri, con spontaneità. Il primo è quello di @Sweetascandy:

Account interessanti da seguire su Instagram: Federica Piccinini

Grazie al suo successo, oggi Sweet as a Candy è diventato un magazine di Lifestyle. Da anni Federica è molto seguita sui social e su Instagram. Il successo come influencer le ha permesso di creare anche uno shop sul suo sito e oggi vende capi di abbigliamento e accessori da donna molto amati. 

Tre motivi per cui prendere esempio da questo account per sviluppare un progetto visual: 

  1. Il suo profilo è sempre curato con immagini che hanno le stesse gradazioni cromatiche, che seguono un mood visivo definito; le immagini sono al centro dei suoi racconti. Dà molta importanza ai racconti visual insieme alla sua famiglia, in particolare dei suoi tre figli, cosa molto apprezzata dai suoi fan perché racconta la sua realtà in ogni aspetto (lavoro ed eventi, il suo essere donna, la maternità).
  2. Non utilizza trenini di hashtag, che spersonalizzano i profili e tolgono il bello e il vero che c’è in un brand.
  3. Cura il profilo con aggiornamenti quotidiani e anche più volte al giorno, una soluzione di successo per creare un legame con i lettori

Il secondo profilo Instagram che ti consiglio di seguire per trovare l'ispirazione giusta è @Machedavvero:

Profili Instagram da seguire: Machedavvero

Chiara è una freelance che ha successo in ogni cosa che fa. Da pioniera del blog sulla maternità, ai suoi due libri o ai vlog che realizza da poco. Ha una grande dote: sa raccontare in maniera empatica, a prescindere dal format che sceglie. 

Tre motivi per cui prendere esempio da Machedavvero per sviluppare un progetto visual: 

  1. Dalle foto postate emerge la sua personalità
  2. Sceglie di raccontarsi con la tecnica del microblogging: le didascalie sono sempre un racconto in cui conoscere, scoprire, immaginare la sua realtà.
  3. È molto attiva con commenti e risposte ai suoi follower. Con lei si instaura un rapporto che va oltre il semplice cuore sull’aggiornamento. Claudia risponde, dà consigli, ringrazia sempre."

Alessandro Pozzetti

Esperti di Instagram: quali sono gli account da seguire?

"Quando mi domandano di portare un esempio di brand italiani, creativi, che fanno business grazie ed attraverso Instagram il primo che mi viene in mente è senza alcun dubbio @stailuan:

Stailuan: pagine Instagram interessanti da seguire

Proprio di recente Andrea e le sue palette di Pantone sono stati citati da il Post e da moltissime altre testate. Perché seguirlo?

1. Perché è un progetto nato da una semplice IDEA che Andrea é riuscito a tramutare in business.

2. Per la perseveranza.

3. Perché è una creatività unica nel suo genere.

Valentina Baldon

Due account Instagram da non perdere: consigli di Valentina Baldon

Cerchi ispirazione per il tuo nuovo progetto visual? Comincia a riflettere su cosa c'è dietro i profili Instagram più seguiti. Voglio farti vedere due esempi di account che considero davvero interessanti. Il primo è @socialmediabiondina:

Account Instagram da seguire: Socialmediabiondina

Dovresti seguirla perché:

  1. Pubblica fotografie ispirazionali per ogni digital woman.
  2. È interessante per l'alto coinvolgimento del pubblico, non tanto in termini di like, quanto in termini di risposta ai commenti. I commenti sono sicuramente da considerare come valore aggiunto.
  3. Mostra un ottimo modo di curare il proprio branding online.

Il secondo profilo Instagram che voglio consigliarti è @mondoomino:

Account ispirazionali da seguire su Instagram: Mondoomino

Te lo consiglio perché:

  1. Ha una strategia di storytelling impeccabile.
  2. Ha un'alta personalizzazione dei contenuti. In ogni post è presente un disegno a cura di Silvia .
  3. Presenta un'ottima modalità di coinvolgimento, con quotes giuste e domande al pubblico."

22 Lezioni su Instagram dagli esperti

Come hai visto ce n'è per tutti i gusti! Il successo di un brand o di un account su Instagram non è limitato ad un solo settore, ma dipende da molti fattori. Certo, può essere più facile raccogliere like pubblicando foto di paesaggi da sogno ma, come abbiamo visto, con la giusta strategia e sfruttando determinati meccanismi di coinvolgimento ed empatia con i follower, puoi raccogliere una pioggia di like anche parlando di carte di credito!

E allora vediamo come pianificare una strategia di marketing di successo su Instagram, riepilogando i punti che hanno sottolineato gli esperti:

  1. Non improvvisare: prima di iniziare la tua attività su Instagram devi avere ben chiari: progetto, obiettivo, calendario editoriale.
  2. Parti da idee semplici e punta sulle emozioni.
  3. Sii creativo: proponi una prospettiva inedita della realtà, reinterpreta ciò che ti sta intorno con una visione personale, alternativa.
  4. Sii empatico.
  5. Crea uno stile riconoscibile, ad esempio definendo un pattern di colori o un elemento che ricorre in tutte le tue immagini.
  6. Sii professionale: la qualità delle immagini e l'attenzione per i dettagli hanno un ruolo di primo piano nel successo di un account Instagram.
  7. Raccontati in modo naturale, senza troppi filtri.
  8. Sii coerente: non tradire mai la mission scritta in bio.
  9. Preferisci una comunicazione pulita, essenziale e una strategia chiara.
  10. Non pensare solo a vendere: su Instagram non vendi i tuoi prodotti ma il tuo marchio, usalo per creare una community che ti segue volontariamente, che aspetta con ansia il tuo prossimo scatto perché si è appassionata alla tua storia.
  11. Proponi le tue novità in modo non commerciale.
  12. Crea un legame con i tuoi follower.
  13. Coinvolgi il pubblico, ad esempio con dei contest.
  14. Ricrea contesti accoglienti, puntando anche sulla nostalgia (di casa, della famiglia, del passato,...).
  15. Se vendi un prodotto/servizio poco sensazionale dal punto di vista visivo associalo a momenti di vita quotidiana.
  16. Sfrutta lo storytelling per raccontare attraverso le immagini delle emozioni.
  17. Fai in modo che ogni foto racconti un sogno.
  18. Sfrutta un trend e trasformalo in qualcosa di utile.
  19. Racconta delle micro storie sfruttando la caption delle foto che pubblichi.
  20. Utilizza il tuo account Instagram per fare personal branding, raccontando non solo il tuo lato professionale ma anche quello più personale.
  21. Comunica con i follower, sii attivo con commenti e risposte, offri consigli e ascolta quello che hanno da dirti.
  22. Persevera!

Conclusioni

Con l'aiuto di 10 esperti abbiamo analizzato alcune delle pagine Instagram più interessanti, cercando di individuare quegli elementi ricorrenti che probabilmente sono alla base del successo di un profilo su questa piattaforma.

Oltre ad aver raccolto 22 consigli per creare un progetto visual di successo, non solo su Instagram ma su qualsiasi altro social network, hai 18 account da cui farti ispirare ogni giorno, finché non troverai anche tu il tuo stile e il tuo modo di comunicare con i tuoi follower.

Ringrazio tutti gli esperti che hanno collaborato a questo post, offrendo spunti utili da un punto di vista più tecnico, perché ci hanno permesso di individuare elementi strategici alla base del successo di un account su Instagram. Perché i profili più seguiti hanno dietro molto di più che delle belle foto e l'uso dei fiitri giusti.

Ogni account nasce da una passione, vive di emozioni e si sviluppa come un ponte tra chi racconta una storia e chi la ascolta.

E tu quali profili Instagram mi consiglieresti di seguire? 

Raccontamelo nei commenti, magari facendo come i nostri esperti: indicando tre motivazioni per la tua scelta.

Sono curiosa: vediamo quanti account riusciamo a raccogliere! ;)

Ispirazioni e lezioni di marketing: 18 profili Instagram suggeriti dagli esperti

Alzi la mano chi non ha mai messo un like alla foto di un gattino su Instagram. Chi non si è emozionato davanti all’immagine di un panorama mozzafiato. A chi non è venuta l’acquolina in bocca guardando un frappé multicolor.

In pochi possono dirsi immuni al fascino di Instagram, e infatti questo social cresce ad un ritmo vertiginoso: l’ultimo traguardo raggiunto è di pochi mesi fa e parla di 700 milioni di utenti attivi, il che significa che la piattaforma è riuscita a raddoppiare in 2 anni il numero dei suoi iscritti.

Nuovo traguardo per InstagramDal blog di InstagramE pochi giorni fa un Mark Zuckerberg particolarmente entusiasta ci ha fatto sapere che più di 250 milioni di persone usano le Instagram Stories ogni giorno. Numeri da capogiro, che danno una vaga idea della portata del fenomeno e delle potenzialità che si nascondono dietro questo social.

Aziende: è una buona idea andare su Instagram?

Dovresti usare Instagram per far crescere il tuo brand? Dipende: i tuoi clienti trascorrono il loro tempo su questa piattaforma? Allora la risposta è senza alcun dubbio SI! 

Non si può infatti sottovalutare la capacità unica che ha Instagram di avvicinare gli utenti ai brand, con tassi di engagement che altri social network si sognano. Secondo uno studio di Forrester Research del 2015, Instagram registrava il maggior tasso di brand engagement tra tutte le reti sociali: 2.26 per cento rispetto allo 0,20 per cento di Facebook e lo 0,03 per cento di Twitter, ovvero per ogni milione di fan raccolti i brand ricevevano solo 2000 tra like, commenti e condivisioni su Facebook, 300 su Twitter, mentre su Instagram riuscivano a totalizzare più di 20.000 interazioni!.

Sul blog di SEMrush ci siamo occupati in diverse occasioni di come sfruttare Instagram per il business. Oggi voglio proporti una selezione di account scelti da marketer professionisti, amanti ed esperti di questo social, che ti consiglieranno alcuni brand da seguire e da cui prendere ispirazione per creare un progetto visual di successo. 

Stai per imbatterti in 18 account Instagram accuratamente selezionati per la loro capacità di creare suggestioni, di sviluppare un progetto strategico e di aumentare l’engagement degli utenti nei confronti di un brand.

Dopo i consigli degli esperti troverai un riepilogo con le lezioni che si possono apprendere dalle pagine Instagram più interessanti.

18 account Instagram da seguire e 51 ragioni per farlo

Elisa Spinosa

Esperti di Instagram: Elisa Spinosa

"Per far emergere il tuo profilo su Instagram (quindi tra 250.000 utenti giornalieri) non puoi non avere una strategia, anzi una buona strategia! Sicuramente alla base, ancor di più in questo caso, ci sono i contenuti, ma come sempre in questo settore, niente prende forma senza la definizione degli obiettivi, del target e del calendario editoriale. Le pubblicazioni non possono essere casuali e fini a se stesse, si deve costruire un progetto basato sulla continuità di stile, presenza e relazioni.

I due profili Instagram che ti consiglio assolutamente di seguire sono @benedettodemaio:

Account da seguire su Instagram: benedettodemaio

e @ponipork:

Ponypork: account Instagram da seguire

Ho pensato molto (e non è stato semplice) per individuare tre caratteristiche che deve assolutamente avere un profilo Instagram. Sono gli aspetti che mi hanno colpita dei due profili che ti consiglio assolutamente di seguire.

  1. Qualità: L’ordine dell’elenco che ti sto facendo non è casuale! Creare una strategia Instagram non può prescindere dalla qualità delle immagini pubblicate. Sto sottolineando una banalità per molti, ma la prima cosa che osservo in un profilo è la qualità delle immagini, la sua definizione, l’attenzione ai dettagli. I dettagli, sempre loro a fare la differenza!
  2. Stile riconoscibile: Essere riconoscibili è sinonimo di successo. Atterrare sulla home di un profilo con un’identità precisa è piacevole alla vista d’insieme, ma non solo. Non dimentichiamoci che spesso gli utenti vedono solo una nostra foto nel loro newsfeed: lanciargli un messaggio chiaro e diretto di riconoscibilità è fondamentale. La scelta può ricadere su un determinato stile cromatico, un unico soggetto, una sola prospettiva. Gli esempi che ho riportato ricoprono perfettamente questo concetto, un elemento ricorrente come le mani e uno come il colore.
  3. Creatività e (inediti, personali) punti di vista: Si fa presto a dire creatività. Ma cos’è veramente? Nel 2017 niente si inventa, o quasi. Quindi come si fa ad essere creativi ed originali? Si interpreta qualcosa che già esiste in maniera del tutto personale! Facendo esclamare alle persone che ti osservano “Quanto avrei voluto pensarci io!".

Andrea D'Ottavio

Esperti Instagram: account da seguire

"Il primo dei due account che ti consiglio di seguire è: @made_by_helga:

Ispirarsi su Instagram: l'account di Made by Helga

Tre motivi per cui ti consiglio di seguire questo account Instagram:

  1. Helga Stentzel, art director russa che lavora a Londra, è geniale perché riesce a dare vita e animare le cose più comuni che sono sotto i nostri occhi tutti i giorni: un tubetto di dentifricio diventa una persona, un avocado un cane o un leone, una presa della corrente può diventare un elefante oppure il bucato in una lavatrice può diventare una emoticon animata (ed essere repostata proprio da... Instagram!).
  2. È un profilo da seguire perché, oltre ad essere creativo in maniera unica, le immagini ed i video sono realizzati con semplicità ma professionalità. Immagini pulite, essenziali, sfondi chiari e neutri, con una presenza di persone limitata ma gradevole.
  3. È un esempio perfetto di come si possa essere creativi senza investimenti, usando solo l'immaginazione, i propri skill, la propria casa e... il frigorifero!

Il secondo account è @kitchensuspension:

Kitchensuspension: come essere creativi su Instagram

Dovresti seguirlo perché:

  1. Anche in questo caso, un progetto originalissimo e pubblicato dal blog ufficiale di Instagram. Kitchensuspension è anche uno dei soli 190 profili nel mondo seguiti da Instagram. È il profilo del coach Instagram di Webing Academy Francesco Mattucci, aka @iena70 su Instagram. È geniale perché Francesco, nella propria cucina di casa, ritrae oggetti sospesi nel vuoto, dimostrando i suoi skill fotografici e di fotoritocco. 
  2. È stato inserito sulla prestigiosa Travel + Leisure come uno dei 50 profili da seguire "ora" e le immagini del profilo girano in loop sui maxi schermi nella sede di Instagram in California.
  3. È un profilo da seguire perché fortemente innovativo ed unico, che dimostra come si può essere creativi utilizzando i propri ambienti domestici per creare un progetto fotografico che riesce a diventare famoso in tutto il mondo."

Jessica Fraccaroli

Jessica Fraccaroli: esperta Instagram

Se stai cercando ispirazioni per portare il tuo brand su Instagram non puoi perderti questi 2 account, @tourismireland:

L'ispirazione nell'account Instagram di Tourismireland

  1. Perché racconta una storia in ogni immagine: che sia una vicenda storica, una leggenda di fate e folletti o semplici curiosità arriva sempre dritta al cuore.
  2. Perché in tutte le foto che condivide mantiene sempre una qualità alta e uno stile riconoscibile.
  3. Perché coinvolge il pubblico con domande o contenuti utili, come video-idee per viaggi in Irlanda e condivide foto di altri utenti, citandoli nei ringraziamenti.

e @gopro:

Ispirati all'account Instagram di Gopro per raccontare il tuo brand

  1. Mi piace perché promuove il prodotto in modo indiretto, mostrando la versatilità delle applicazioni di GoPro, dallo sport ai viaggi, attraverso l’esperienza diretta dei propri clienti.
  2. Anche GoPro condivide foto degli utenti, in questo caso però sono foto originali inviate appositamente al suo account.
  3. Coinvolge gli utenti attraverso contest, invitandoli a condividere foto o video dei loro weekend con GoPro e mettendo in palio una videocamera ultimo modello."

Marina Pitzoi

Esperti Instagram: gli account da seguire (Marina Pitzoi)

"Se cerchi ispirazione per il tuo brand ti consiglio di seguire l'account Instagram di @americanexpress:

Come essere originali su Instagram? Dai un'occhiata a American Express

Ecco perché dovresti seguirlo:

  1. American Express associa un prodotto/servizio in apparenza poco usabile a momenti di vita quotidiana. Dal punto di vista del contenuto visual trovo semplicità abbinata a creatività
  2. Attraverso le immagini fanno recepire l’uso del prodotto che può avvenire nella quotidianità, come mangiare una pizza con gli amici, oppure andare in un bar e fare colazione. In questo modo eliminano l’opinione che si ha di American Express, di carta di credito per pochi (esclusività) e di uso non frequente;
  3. Adoro il modo con cui comunicano le loro nuove partnership: associano ad esempio la carta di credito al luogo del nuovo partner dando il benvenuto, come questo esempio:

American Express e le partnership su Instagram

Francesca Cora Sollo

I consigli degli esperti di Instagram: Francesca Cora Sollo

"Ecco due bellissimi account che non puoi non seguire! Il primo è @zeldawasawriter:

"Zelda was a writer": account Instagram da seguire

I tre motivi per cui ti consiglio questo account Instagram sono:

  1. Originalità, creatività, nostalgia. Se dovessi descrivere le emozioni che provo quando apro il profilo Instagram di Zelda Was a Writer (ha anche un blog, da seguire!) userei questi tre concetti. Zelda è conosciuta online come la Cartolaiah: utilizza un mix delle sue arti di visual designer e di cartolaia digitale per creare contenuti che ti fanno innamorare ogni volta.
  2. La sua strategia social su Instagram ti colpisce subito: è chiara, calda, accogliente. Ti senti come dalla cartolaia appena fuori la scuola. Propone sempre novità (le sue) in modo poco commerciale, ti consiglia con le sue letture e le sue scoperte di shopping alternative. Insomma, Zelda Was a Writer utilizza Instagram come andrebbe fatto: un diario visuale dove appunti i momenti felici con una polaroid. Solo che il suo feed è un trionfo di contrasti e di elementi di rottura. Come il suo modo di vedere il mondo: fuori dagli schemi!
  3. Cosa fare come Zelda e cosa evitare assolutamente? Raccontarsi in modo naturale, senza troppi filtri; utilizzare un pattern grafico particolare ed originale puntando sui contrasti (solo per i veri coraggiosi); non tradire mai la mission scritta in bio. Cartolaia è e cartolaia fa! Da evitare, invece, è la promozione sequenziale (magari per 4 o 5 post di seguito), di avere un doppio profilo con contenuti ping-pong (ovvero foto e/o video che non sono altro che repost dell’altro account) e qualche post non proprio in linea con quella editoriale.

L'altro account da cui puoi trarre lezioni molto utili di Instagram marketing per un brand è @nunziacillo:

Nunziacillo: account Instagram da seguire

Ecco tre buoni motivi per cui dovresti seguirla:

  1. Ho conosciuto il profilo di Nunzia grazie ad Annette (ndr. Palmieri). Mi ha colpita subito per i colori tenui, un pattern grafico accattivante ma delicato ed uno stile - come dire - “nuvolare”. Sì, la lifestyle blogger (anzi, per me è un’anima creativa) che mi ricorda una nuvola. La comunicazione di Nunzia Cillo è fatta di zucchero filato: pulita, essenziale ma non troppo. Come farsi ispirare da Nunzia? Crea un tuo pattern di colori (massimo 4), inonda di luce i tuoi scatti, utilizza una riflessione anche un po’ più lunga inerente al momento in cui hai scattato la foto (ma, mi raccomando, che sia “sentita”), sii coerente. 
  2. Mi ha davvero colpita, inoltre, la sua strategia di personal branding: utilizza la caption di Instagram (la descrizione della foto, per capirci) come la pagina di un diario, raccontando una micro-storia. Le emozioni, l’uso del copywriting anche in un social visual-based vince tutto! 
  3. Cosa evitare del profilo di Nunzia Cirillo? I trenini di hashtag nei commenti e di parlare solo di te o del tuo business: i post sono tutti bellissimi, ma alcuni sono troppo simili ad altri e le foto - a volte - un po’ troppo “campagna pubblicitaria anni ‘90”.

Silvia Signoretti

Consigli di Instagram marketing dagli esperti: Silvia Signoretti

 "Il primo account cha da digital marketer consiglio di seguire a chi cerca ispirazione per un progetto su Instagram è @italyfoodprn:

Lasciati ispirare dall'account Instagram: Italy food Porn

Perché ti consiglio di seguirlo? Te lo spiego subito:

  1. Perché ha cavalcato il momento. Ha saputo prendere un trend e trasformarlo in qualcosa di utile, con stile.
  2. Perché racconta l'Italia e il suo cibo, quello buono. E lo fa bene, aiuta gli italiani e non solo a scoprire il cibo giusto.
  3. Perché sa coinvolgere la community, autogenerando i contenuti. È di fatto un aggregatore moderno. Su Instagram spesso ci si chiede come generare contenuti. Io credo che in alcuni ambiti partire dagli utenti sia la chiave.

Il secondo account Instagram che volevo consigliarti di seguire è Tourism Ireland, ma visto che è già stato menzionato ne approfitto per parlarti di @settemari_to:

Progetti visual su Instagram da cui trarre ispirazione: Settemari

Ecco come può ispirarti:

  1. Il progetto #SettemariStoryTeller sfrutta lo storytelling raccontando le esperienze dei villaggi Settemari, attivando 5 animatori al mese, in 5 villaggi nel mondo, per coinvolgere gli ospiti, aumentando la conoscenza di quello che Settemari offre nelle sue strutture.
  2. È un progetto cross social.
  3. È fatto con passione e cerca di raccontare delle emozioni."

Lara Badioli

Consigli su Instagram dagli esperti

"Due account Instagram da seguire? Non dovresti perderti @brahmino:

Account Instagram da seguire: Brahmino

Ecco perché:

  1. Ogni sua foto è una storia
  2. Ogni sua immagine è emozione pura, di quelle che scaturiscono dalla cura accanita dei particolari, che sono un suo codice preciso comunicativo inconfondibile.
  3. Seguirlo è ossigeno perché ogni volta che vedo un suo contenuto mi ci perdo e sogno.

Il secondo account che ti consiglio di seguire per trarre ottimi consigli per una strategia su Instagram è @ch_ecco:

Consigli di Instagram marketing: account da seguire

Motivazioni:

  1. Esprime molta italianità in modo semplice, pulito ma estremamente efficace.
  2. Viaggia dal food ai panorami con la stessa qualità di immagine e dei dettagli.
  3. Quando vedo le sue immagini, mentre sono all'estero, ad esempio, mi fa sentire "a casa".

Eleonora Usai

Eleonora Usai: account Instagram da seguire

"Tra i profili Instagram che seguo con attenzione, che mi piacciono perché rappresentano al meglio il loro brand, scelgo due donne, due imprenditrici che hanno successo sul web perché sanno raccontarsi senza filtri, con spontaneità. Il primo è quello di @Sweetascandy:

Account interessanti da seguire su Instagram: Federica Piccinini

Grazie al suo successo, oggi Sweet as a Candy è diventato un magazine di Lifestyle. Da anni Federica è molto seguita sui social e su Instagram. Il successo come influencer le ha permesso di creare anche uno shop sul suo sito e oggi vende capi di abbigliamento e accessori da donna molto amati. 

Tre motivi per cui prendere esempio da questo account per sviluppare un progetto visual: 

  1. Il suo profilo è sempre curato con immagini che hanno le stesse gradazioni cromatiche, che seguono un mood visivo definito; le immagini sono al centro dei suoi racconti. Dà molta importanza ai racconti visual insieme alla sua famiglia, in particolare dei suoi tre figli, cosa molto apprezzata dai suoi fan perché racconta la sua realtà in ogni aspetto (lavoro ed eventi, il suo essere donna, la maternità).
  2. Non utilizza trenini di hashtag, che spersonalizzano i profili e tolgono il bello e il vero che c’è in un brand.
  3. Cura il profilo con aggiornamenti quotidiani e anche più volte al giorno, una soluzione di successo per creare un legame con i lettori

Il secondo profilo Instagram che ti consiglio di seguire per trovare l'ispirazione giusta è @Machedavvero:

Profili Instagram da seguire: Machedavvero

Chiara è una freelance che ha successo in ogni cosa che fa. Da pioniera del blog sulla maternità, ai suoi due libri o ai vlog che realizza da poco. Ha una grande dote: sa raccontare in maniera empatica, a prescindere dal format che sceglie. 

Tre motivi per cui prendere esempio da Machedavvero per sviluppare un progetto visual: 

  1. Dalle foto postate emerge la sua personalità
  2. Sceglie di raccontarsi con la tecnica del microblogging: le didascalie sono sempre un racconto in cui conoscere, scoprire, immaginare la sua realtà.
  3. È molto attiva con commenti e risposte ai suoi follower. Con lei si instaura un rapporto che va oltre il semplice cuore sull’aggiornamento. Claudia risponde, dà consigli, ringrazia sempre."

Alessandro Pozzetti

Esperti di Instagram: quali sono gli account da seguire?

"Quando mi domandano di portare un esempio di brand italiani, creativi, che fanno business grazie ed attraverso Instagram il primo che mi viene in mente è senza alcun dubbio @stailuan:

Stailuan: pagine Instagram interessanti da seguire

Proprio di recente Andrea e le sue palette di Pantone sono stati citati da il Post e da moltissime altre testate. Perché seguirlo?

1. Perché è un progetto nato da una semplice IDEA che Andrea é riuscito a tramutare in business.

2. Per la perseveranza.

3. Perché è una creatività unica nel suo genere.

Valentina Baldon

Due account Instagram da non perdere: consigli di Valentina Baldon

Cerchi ispirazione per il tuo nuovo progetto visual? Comincia a riflettere su cosa c'è dietro i profili Instagram più seguiti. Voglio farti vedere due esempi di account che considero davvero interessanti. Il primo è @socialmediabiondina:

Account Instagram da seguire: Socialmediabiondina

Dovresti seguirla perché:

  1. Pubblica fotografie ispirazionali per ogni digital woman.
  2. È interessante per l'alto coinvolgimento del pubblico, non tanto in termini di like, quanto in termini di risposta ai commenti. I commenti sono sicuramente da considerare come valore aggiunto.
  3. Mostra un ottimo modo di curare il proprio branding online.

Il secondo profilo Instagram che voglio consigliarti è @mondoomino:

Account ispirazionali da seguire su Instagram: Mondoomino

Te lo consiglio perché:

  1. Ha una strategia di storytelling impeccabile.
  2. Ha un'alta personalizzazione dei contenuti. In ogni post è presente un disegno a cura di Silvia .
  3. Presenta un'ottima modalità di coinvolgimento, con quotes giuste e domande al pubblico."

22 Lezioni su Instagram dagli esperti

Come hai visto ce n'è per tutti i gusti! Il successo di un brand o di un account su Instagram non è limitato ad un solo settore, ma dipende da molti fattori. Certo, può essere più facile raccogliere like pubblicando foto di paesaggi da sogno ma, come abbiamo visto, con la giusta strategia e sfruttando determinati meccanismi di coinvolgimento ed empatia con i follower, puoi raccogliere una pioggia di like anche parlando di carte di credito!

E allora vediamo come pianificare una strategia di marketing di successo su Instagram, riepilogando i punti che hanno sottolineato gli esperti:

  1. Non improvvisare: prima di iniziare la tua attività su Instagram devi avere ben chiari: progetto, obiettivo, calendario editoriale.
  2. Parti da idee semplici e punta sulle emozioni.
  3. Sii creativo: proponi una prospettiva inedita della realtà, reinterpreta ciò che ti sta intorno con una visione personale, alternativa.
  4. Sii empatico.
  5. Crea uno stile riconoscibile, ad esempio definendo un pattern di colori o un elemento che ricorre in tutte le tue immagini.
  6. Sii professionale: la qualità delle immagini e l'attenzione per i dettagli hanno un ruolo di primo piano nel successo di un account Instagram.
  7. Raccontati in modo naturale, senza troppi filtri.
  8. Sii coerente: non tradire mai la mission scritta in bio.
  9. Preferisci una comunicazione pulita, essenziale e una strategia chiara.
  10. Non pensare solo a vendere: su Instagram non vendi i tuoi prodotti ma il tuo marchio, usalo per creare una community che ti segue volontariamente, che aspetta con ansia il tuo prossimo scatto perché si è appassionata alla tua storia.
  11. Proponi le tue novità in modo non commerciale.
  12. Crea un legame con i tuoi follower.
  13. Coinvolgi il pubblico, ad esempio con dei contest.
  14. Ricrea contesti accoglienti, puntando anche sulla nostalgia (di casa, della famiglia, del passato,...).
  15. Se vendi un prodotto/servizio poco sensazionale dal punto di vista visivo associalo a momenti di vita quotidiana.
  16. Sfrutta lo storytelling per raccontare attraverso le immagini delle emozioni.
  17. Fai in modo che ogni foto racconti un sogno.
  18. Sfrutta un trend e trasformalo in qualcosa di utile.
  19. Racconta delle micro storie sfruttando la caption delle foto che pubblichi.
  20. Utilizza il tuo account Instagram per fare personal branding, raccontando non solo il tuo lato professionale ma anche quello più personale.
  21. Comunica con i follower, sii attivo con commenti e risposte, offri consigli e ascolta quello che hanno da dirti.
  22. Persevera!

Conclusioni

Con l'aiuto di 10 esperti abbiamo analizzato alcune delle pagine Instagram più interessanti, cercando di individuare quegli elementi ricorrenti che probabilmente sono alla base del successo di un profilo su questa piattaforma.

Oltre ad aver raccolto 22 consigli per creare un progetto visual di successo, non solo su Instagram ma su qualsiasi altro social network, hai 18 account da cui farti ispirare ogni giorno, finché non troverai anche tu il tuo stile e il tuo modo di comunicare con i tuoi follower.

Ringrazio tutti gli esperti che hanno collaborato a questo post, offrendo spunti utili da un punto di vista più tecnico, perché ci hanno permesso di individuare elementi strategici alla base del successo di un account su Instagram. Perché i profili più seguiti hanno dietro molto di più che delle belle foto e l'uso dei fiitri giusti.

Ogni account nasce da una passione, vive di emozioni e si sviluppa come un ponte tra chi racconta una storia e chi la ascolta.

E tu quali profili Instagram mi consiglieresti di seguire? 

Raccontamelo nei commenti, magari facendo come i nostri esperti: indicando tre motivazioni per la tua scelta.

Sono curiosa: vediamo quanti account riusciamo a raccogliere! ;)

f t g

Siti web che Ottengono Risultati

realizzazione siti internetUn sito realizzato da noi:

  • avrà un aspetto chiaro e pulito;
  • sarà visibile su Tablet e Smart Phone;
  • sarà facile da aggiornare e gestire;
  • sarà posizionato su Google;
  • genererà richieste di contatto.

Web Marketing Efficace

consulenza internet web marketingLa consulenza web:

  • analisi del tuo target;
  • analisi della concorrenza;
  • analisi delle parole chiave;
  • analisi delle strategie;
  • analisi degli obiettivi.

Consulenza per i Social

creazione siti internetFormazione e Corsi professionali:

  • Le basi del web marketing;
  • social marketing
  • SEO contenuti che convertono;
  • Video marketing di successo;
  • E-mail marketing.